19 Maggio 2021
Cinghiali: anche i sindaci si mobilitano per chiedere di fermare l’emergenza fauna selvatica

Abbiamo inviato il nostro documento ai sindaci per un’azione sinergica su tutti i territori provinciali: problematica ambientale, sanitaria e di sicurezza stradale

“Le Federazioni Interprovinciali di Coldiretti Novara-Vco e Vercelli-Biella hanno già coinvolto un centinaio di sindaci nei territori più colpiti delle quattro province e hanno fornito uno specifico documento che molti sindaci, a loro volta, hanno inviato alle autorità territoriali, in particolare ai Prefetti, ai Presidenti delle province e della Regione. Azioni omologhe stanno avvenendo in tutte le province piemontesi, con un migliaio di sindaci coinvolti”. Così Francesca Toscani, direttore di Coldiretti Novara-Vco e Vercelli-Biella, spiega la grande mobilitazione di questi giorni per portare l’attenzione sul problema della proliferazione incontrollata dei cinghiali e della fauna selvatica in generale.

“Un lavoro sinergico con tutti i territori provinciali insieme alle nostre strutture ed ai sindaci che, appunto, vivono direttamente la problematica della fauna selvatica con i numeri sempre in crescita tanto da generare, ormai da troppo tempo, gravi problemi ambientali, di pubblica sicurezza e di ordine sanitario – fa notare Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara-Vco. “La situazione è insostenibile, sotto tutti i punti di vista, per i territori piemontesi. E’ partita, dunque, una vera e propria mobilitazione poiché, dopo trent’anni di denunce, bisogna agire in modo concreto sul contenimento dei numeri. Ricordiamo che ridurre la popolazione dei cinghiali è la priorità rispetto anche alla diffusione di malattie infettive batteriche all’uomo oltre che della Peste suina africana che rappresenta un elevato rischio per il nostro patrimonio suinicolo e per l’intera filiera collegata. Ribadiamo l’urgenza ad intervenire, quindi, con un approccio integrato, un pacchetto di azioni che se da un lato deve agire sulla riduzione sia numerica, che spaziale, dall’altro deve concretizzarsi in provvedimenti che possano consentire anche ai sindaci l’adozione di ordinanze di emergenza per autorizzare misure straordinarie di contenimento”.

APP Campagna Amica
Leggi tutti gli articoli

Leggi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi